Bivo per il Global Strike For Future

Oggi, 27 Settembre 2019, è il giorno del “Global Strike For Future”, ovvero letteralmente lo Sciopero Globale per il Futuro, ultimo giorno di una settimana densa di mobilitazioni ed iniziative organizzate allo scopo di portare il tema della crisi climatica al centro dell’attenzione mediatica internazionale. Si tratta di un nuovo Venerdì di protesta del movimento “Fridays for Future” nato dalle mobilitazioni di Greta Thundberg.

Sul nostro blog abbiamo parlato moltissime volte del tema della sostenibilità, un tema che ci sta a cuore moltissimo, che ci ha spinto a lanciare sul mercato Bivo, un alimento vegan sostenibile per l’ambiente. 

La protesta di oggi chiede risposte al mondo politico internazionale a 4 anni dall’Accordo sul clima di Parigi. Si chiede in particolare che le promesse contenute nell’accordo si tramutino in azioni che possano condurre l’umanità a superare la crisi climatica in corso, una crisi a lungo lasciata in secondo piano dai leader politici mondiali. Al contrario oggi sono necessarie misure concrete e senza precedenti allo scopo di contrastare il surriscaldamento globale e le sue disastrose conseguenze.

La crisi climatica è un fenomeno di cui tutti (o quasi) si stanno accorgendo. Oggi il pianeta è più caldo di 1° C rispetto al 1860 (l’epoca pre-industriale). Potrà sembrarvi un’inezia ma in realtà questo grado in più è causa, secondo gli scienziati, della desertificazione, dello scioglimento dei ghiacci nell’Artico e della moltiplicazione dei disastri ambientali (uragani, incendi, deforestazioni).. Le conseguenze nel prossimo futuro potrebbero essere devastanti. Un futuro senza barriera corallina, senza orsi polari, senza Venezia e molte altre città del mondo. La desertificazione inoltre porterà milioni di persone a fuggire dalla siccità, dalle carestie, dalle epidemie. 

Il Gruppo Intergovernativo sul Cambiamento Climatico (IPCC), il foro scientifico formato nel da due organismi delle Nazioni Unite, l’Organizzazione meteorologica mondiale ed il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente allo scopo di studiare il riscaldamento globale, ha da poco definito l’urgenza di contenere l’aumento della temperatura media globale a +1,5 C° (siamo a +1 C°). Per ottenere questo ambizioso obiettivo è necessario dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030 e di azzerarle entro il 2050.

Ma il cambiamento non passa solo per politiche globali ma anche attraverso il cambiamento delle proprie abitudini che sono ormai insostenibili per il pianeta che ci ospita. C’è la necessità che i popoli dei Paesi industrializzati modifichino le proprie abitudini; non è una cosa impossibile o rivoluzionaria: si tratta di evitare l’utilizzo di shopper di plastica preferendo quelli di cotone (ve ne regaliamo uno bellissimo ordinando Bivo); preferendo i mezzi di trasporto pubblici alla propria automobile; evitando lo spreco di cibo e ti tanti altri piccoli gesti quotidiani. Tra i piccoli gesti quotidiani c’è anche quello di cambiare il nostro modo di mangiare: la produzione di carne animale è il principale fattore di emissione di gas serra. Inoltre l’allevamento intensivo ha altri effetti negativi: la perdita di biodiversità, l’inquinamento delle acque, la deforestazione. Di questi temi potremmo parlarne a lungo (già lo abbiamo fatto in questo blog nella sezione Sostenibilità) e di come l’uomo e la scienza stiano tentando di dare delle risposte a questi problemi (trovate molti spunti nella sezione Innovazione Alimentare). La nostro piccola risposta si chiama Bivo: un alimento vegano e bio-sostenibile, utile in tutte le occasioni nelle quali si ha poco tempo per mangiare. Non è un “cibo per vegani” quanto piuttosto un alimento per chi vuole consumare meno carne di scarsa qualità e cambiare il proprio stile di vita a difesa dell’ambiente. Per questo motivo, in occasione del Global Strike For Future abbiamo deciso di proporre una SUPER OFFERTA a tutti coloro i quali sono disposti a cambiare e contrastare la crisi climatica OGNI GIORNO. Bivo per i prossimi 3 giorni sarà scontato del 25%. Inoltre per ogni ordine che riceveremo doneremo 1 euro a Legambiente, l’associazione italiana che da 39 anni si batte per la tutela dell’ambiente in tutte le sue forme, per la qualità della vita, per una società più equa, giusta e solidale.

Per acquistare Bivo, ottenere il 25% di sconto e donare 1 euro a Legambiente è sufficiente andare su https://www.bivo.it/prodotti/, aggiungere un prodotto al carrello ed inserire il

codice sconto “GREENFRIDAY”.

Contrastare la crisi climatica è un battaglia che va condotta giorno dopo giorno… Anche a tavola!