I migliori trekking in Abruzzo

Siete in astinenza da trekking oppure vagate nel mondo del digital alla ricerca di qualche suggerimento per le vostre passeggiate con gli scarponi da montagna ai piedi? Questo articolo fa per voi. 

Prima di addentrarci nella Regione che abbiamo scelto per voi non possiamo non raccomandare di affrontare trekking adatti al vostro grado di allenamento ed esperienza e di utilizzare materiale adatto all’escursione: in montagna è vietato improvvisare! Prima di partire informatevi in modo approfondito sull’escursione che andrete ad affrontare.

Continua il nostro viaggio negli Appennini. Dopo avervi parlato di Lazio, Marche e Umbria è il turno dell’Abruzzo

Partiamo dal Parco Naturale più grande di questa zona: il Parco Naturale di Abruzzo, Lazio e Molise (di cui abbiamo già parlato nell’articolo relativo al Lazio https://www.bivo.it/i-migliori-trekking-lazio/). Il parco ha si estende maggiormente in Abruzzo; non potevamo quindi non proporvi un sentiero del parco anche per la zona abruzzese. 

Il sentiero che ci sentiamo di consigliarvi inizia a Val Fondillo, ad Opi, e termina al Valico Passaggio dell’Orso (crocevia F2). Si tratta di un sentiero turistico che necessita di circa 6 ore di cammino. Il sentiero inizialmente risale il torrente Fondillo e vi permetterà di camminare circondati da faggi e salici. Lungo il percorso che vi condurrà al Valico avrete modo di apprezzare la Grotta delle Fate, una cavità da cui sgorga un’acqua pura e trasparente. Si tratta di un percorso da fare con gli occhi aperti: non di rado gli escursionisti hanno modo di scorgere l’orso marsicano tra la vegetazione.

Amanti delle grotte? Ecco la passeggiata che fa per voi. Le Grotte di Stiffe sono una risorgenza, un punto cioè in cui il fiume riaffora dopo aver percorso un tratto sottoterra. L’escursione all’interno delle grotte è molto suggestiva con una temperatura costante di 10° C, un sottilissimo vapore acqueo e un particolare gioco di luci. Si accede alle grotte tramite una passerella metallica dalla quale si ammira dall’alto il fiume dapprima rumoroso, poi silenzioso e poi che ricompare in tutta la sua potenza in un cascata. La passeggiata vi farà passare per la Sala del Silenzio, la Sala della Cascata e la Sala delle Concrezioni per raggiungere alla fine il Lago Nero.

Meno noto del Parco Naturale di Abruzzo, Lazio e Molise, il Parco Regionale Naturale del Sirente Velino è un patrimonio per la biodiversità con oltre 2000 specie floristiche e 200 specie di vertebrati, tra cui 149 diversi uccelli. Il parco ha un’offerta molto ampia sia per quanto riguarda gli itinerari inerenti l’osservazione della natura sia per quanto riguarda la cultura, la storia e l’arte. Tra gli edifici meritevoli di menzione vi segnaliamo la Chiesa di San Sebastiano ad Ovindoli e la chiesa medievale di Santa Maria del Ponte a Tione degli Abruzzi. 

Le Gole di Celano sono spesso definite come uno dei luoghi a maggior rilievo naturalistico d’Italia. Le Gole di Celano sono una specie di canyon, nato da fenomeni erosivi, della lunghezza di 4 chilometri che segue il corso del torrente La Foce al centro del Monte Sirene e del Monte Tino. La vista delle Gole è davvero mozzafiato; il paesaggio caratterizzato da passaggi molto stretti lungo le pareti montuose circondati da un habitat di fauna e flora davvero unico. 

Quando la storia incontra la natura solitamente si ottengono risultati straordinari. Questo è il caso del Cammino dei briganti. Un percorso di circa 100 chilometri che ha il suo punto di partenza e arrivo a Tagliacozzo (AQ). Il Cammino è inserito nella Rete dei Cammini della Compagnia dei Cammini ed è percorribile in 7 giorni. E’ possibile percorrerlo per intero oppure solamente alcune tappe, in bici, a piedi oppure addirittura in groppa ad un asino. 

Durante un trekking di più giorni, come questo, pranzare in modo completo e bilanciato spesso si rivela un problema. In questi casi Bivo è sicuramente una risorsa importante. Bivo è un pasto pronto in 30 secondi che fornisce al tuo corpo tutte le vitamine e i sali minerali necessari per la re-idratazione e 500 kcal in poco più di un etto di peso. Per saperne di più su Bivo, l’innovative outdoor food, andate su https://www.bivo.it/cose-bivo/

Lasciatevi affascinare dalla bellezza degli Appennini abruzzesi e dirigetevi in questa fantastica regione per le vostre vacanze outdoor.