I parchi naturali della Toscana

Vi parliamo oggi di una delle Regione che dal punto di vista del trekking ha di sicuro moltissimo da offrire. Eccoci, dunque, finalmente in Toscana.

I percorsi da proporvi in questa terra sono infiniti. Abbiamo scelto quindi di parlare dei 6 parchi naturali che ci sono in questa Regione. Naturalmente per ogni parco ci sono svariati percorsi trekking e, fuori dai parchi, moltissime proposte che potrebbero fare al caso vostro. Naturalmente, come sempre, attendiamo i vostri feedback e le vostre proposte alternative.

Da cosa partire? Beh naturalmente dal Parco che è scenario della gara di trekking più cool del mondo: il Grande Trekking! Ecco che il primo percorso non può che avere come protagonista il Parco Naturale Regionale delle Alpi Apuane. In questo parco ci sono varie proposte interessanti (provare per credere https://www.visittuscany.com/it/idee/10-itinerari-trekking-sulle-alpi-apuane/) ma la nostra scelta ricade sull’escursione che da foce Pianza passa per foce della Faggiola e poi sale sulla vetta del monte Sagro. Un percorso che necessita di circa 3 ore ma che vi permetterà di godere di un ottimo panorama sia sulla costa tirrenica che sull’Appennino (e chi come noi partecipa al Grande Trekking sa di cosa parliamo).

Il secondo parco di cui vi vogliamo parlare è il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano. Di questo parco vi abbiamo scritto in passato (https://www.bivo.it/i-percorsi-piu-belli-dellemilia-romagna/) proponendovi l’Alta Via dei Parchi che attraversa l’Appennino tra l’Emilia, la Toscana e le Marche. Questo parco ha un sito internet di riferimento (http://www.parcoappennino.it/) anche se la sezione relativa al trekking è molto stringata. Vi segnaliamo però il Sentiero Spallanzani (https://sentierospallanzani.it/)  che da Reggio Emilia conduce a San Pellegrino in Alpe. Un trekking di 8 giorni, 135 km e un dislivello di 5000 metri.

Continuiamo sulla scia dei parchi naturali e andiamo a conoscere il Parco Regionale di Migliarino San Rossore e Massaciuccoli, un parco che può regalarci scenari dominati dalla natura incontaminata a metà tra la terra e l’acqua. Anche qui i percorsi sono diversi, contraddistinti da vari livelli di difficoltà, e permettono di apprezzare i vari ambienti che il parco offre: dal lago, alla collina, alla palude.

Per saperne di più: http://www.parcosanrossore.org/iti.php

Del Parco Nazionale delle Foreste Casintinesi ne abbiamo già  parlato (https://www.bivo.it/i-piu-bei-percorsi-trekking-da-fare-nella-stagione-autunnale/ e https://www.bivo.it/i-percorsi-piu-belli-dellemilia-romagna/). E’ un parco dai mille colori in Autunno che regala uno spettacolo, per quanto riguarda il foliage, meraviglioso in autunno ma che in ogni stagione ha il suo perchè in ambito escursionistico.

Se siete alla ricerca di scenari da sogno vi consigliamo di prendere in considerazione una vacanza nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. I sentieri meritevoli di menzione sono diversi e sparsi tra le varie isole. I paesaggi che queste isole permettono di godere sono davvero fantastici, non serve nemmeno dirlo ed è pure difficile da descriverli a parole. Per approfondire il discorso, vedere qualche foto e scegliere quale sentiero affrontare vi lasciamo al sito ufficiale del parco.

http://www.islepark.it/visitare-il-parco/sentieri-pi%C3%B9-belli

Infine il parco regionale della Maremma. Questa zona, caratterizzata dalle alture dei Monti dell’Uccellina e dalle paludi sottostanti, non provoca nei viandanti più le paure di un tempo  che osavano sfidarle. Anzi sono un ottimo territorio nel quale decidere di trascorrere della vacanze all’insegna dell’outdoor. Il sito di questo parco è ben fatto (https://www.parco-maremma.it/vivi/itinerari/) e offre varie proposte per vivere il parco e girarlo in lungo e in largo a piedi, in bici, in canoa, in carrozza o a cavallo…. insomma ce n’è per tutti i gusti.