I più percorsi più belli dell’Alto Adige

Avete finito di percorrere le passeggiate che vi avevamo proposto in Trentino (https://www.bivo.it/i-percorsi-piu-belli-del-trentino/) e vi siete diretti in Alto Adige? Allora per prima cosa vi consigliamo di scrivere una bella recensione di una delle escursioni che avete portato a termine in Trentino e di inviarcela a admin@bivo.it. Potrete vincere un kit omaggio di Bivo da gustare nella vostra prossima escursione… in Alto Adige 😉

Sentiero Natura Lago di Anterselva

Partiamo da un’escursione facile che possiamo programmare sia in estate che in autunno. Si tratta di una passeggiata di nemmeno 4 chilometri di lunghezza ma che vi permetterà, circondato dalla fitte abetaie, di godervi lo spettacolo dello specchio d’acqua verdognola incorniciato dalla cornice alpestre del Collalto e del Col Aspro. Il percorso inizia alla Baita Tiroler Hutte nella valle di Anterselva, vicino al centro per il biathlon.

Per saperne di più: https://www.val-pusteria.net/it/sport-e-tempo-libero/montagne-ed-escursioni/sentiero-natura-lago-di-anterselva/

Sentiero del vino di Chiusa

Amante del vino e dell’outdoor? Non potete perdervi il sentiero del vino di Chiusa, nel cuore dell’Alto Adige, che vi permetterà di camminare circondati da ripidi pendii e vigneti suggestivi. Il punto di partenza di questa facile passeggiata è la piscina di Chiusa da cui bisogna semplicemente seguire le indicazioni che rimandano al sentiero escursionistico del vino / Weinwanderweg. Tuttavia vi consigliamo di contattare l’Associazione Turistica di Chiusa per percorrere questa passeggiata guidati da persone qualificate e che vi potranno accompagnare durante la vostra passeggiata e anche ad interessanti degustazioni.

Per saperne di più: https://www.sentres.com/it/escursioni/sentiero-del-vino-di-chiusa

Escursione da San Cassiano all’Altopiano del Fanes

Se vi trovate in vacanza in Alto Adige non potete perdervi il Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Questa escursione prende il via dalla Capanna Alpina (per raggiungerla da San Cassiano è necessario utilizzare mezzi pubblici o l’auto) e prosegue lungo il sentiero numero 11. Gli scenari che potrete ammirare sono mozzafiato anche per la presenza del “Parlamento delle marmotte”, una stratificazione di rocce dolomitiche che ricorda una magnifica arena naturale.

Per saperne di più: http://www.kronplatz.com/it/attivita/escursione+da+san+cassiano+all%E2%80%99altipiano+del+fanes_a-576622

Sant’Uberto – Ucia de Sennes

Ma in Alto Adige le belle escursioni si possono fare sia in estate che in inverno ecco perchè abbiamo deciso di proporvi un trekking da fare tra qualche mese quando i paesaggi cominceranno ad imbiancare. L’abbiamo scelta su suggerimento del nostro amico Andrea del blog Ritorno alle origini che nel termina il suo racconto dando a questa gita un 10 e lode. Lasciamo ad Andrea i dettagli dell’escursione, vi basti sapere che va lasciata l’auto in località S. Uberto sulla strada statale n.51 che da Dobbiaco porta a Cortina d’Ampezzo.

Per saperne di più: https://ritornoao.wordpress.com/2014/01/17/santurberto-ucia-de-sennes/ e https://tabaccomapp-community.it/it/percorso/7134-s-uberto-rifugio-ra-stua-rifugio-sennes-e-ritorno

Sentieri d’acqua Meranesi

Vi segnaliamo una stupenda escursione anulare della lunghezza di 84 chilometri che si snoda lungo 11 rogge. Si tratta di un’escursione che si compone di 8 tappe (anche se ovviamente non è necessario percorrerle tutte) con partenza e arrivo ad est di Tel che si estendono fino alla mezza montagna della Val d’Adige fino ad abbracciare la conca di Merano.

Per saperne di più: https://www.sentres.com/it/escursioni-a-tappe/sentieri-dacqua-meranesi-percorso-completo

Alta via di Fundres

Abbiamo lasciato come al solito per ultime le escursioni più difficili. L’alta via di Fundres collega Vipiteno a Brunico ed è lunga 64 chilometri da percorrere in 6 giorni sulle Alpi di Fundres, sempre sopra i 2000 metri di quota. Per portare a termine questa impresa bisogna essere degli escursionisti esperti e in buona forma fisica ma anche amare l’alta montagna, i paesaggi vasti e le ampie vedute. Inoltre se intendete percorrere l’alta via interamente vi invitiamo caldamente a verificare le condizioni meteo e l’apertura dei rifugi. In ogni caso non dimenticate di portare con voi Bivo! Durante i trekking, in giornata o di più giorni, Bivo è particolarmente utile perché ti permette di recuperare l’energia e di re-idratarti, in ogni situazione.

Naturalmente se non siete così allenati o non avete 6 giorni a disposizione è possibile percorrere solo alcuni dei tratti di questa Alta Via, ognuno con caratteristiche e grado di difficoltà diverso.

Per saperne di più: https://www.sentres.com/it/escursioni-a-tappe/alta-via-di-fundres-percorso-completo–2

Alta via delle Dolomiti n.2

Abbiamo lasciato per ultima l’alta via delle Dolomiti n.2, una percorso di 180 chilometri da percorrere in 13 tappe, che collega Bressanone a Feltre.

Anche in questo caso naturalmente non è obbligatorio percorrere tutte le 13 tappe ma vi assicuriamo che questo è uno dei percorsi più affascinanti delle Dolomiti e che rimarrete sicuramente estasiati dagli scenari che avrete modo di ammirare.

Per saperne di più: http://www.altavia2dolomiti.com/percorso