TREND MONDIALI NELL’INNOVAZIONE ALIMENTARE – LA ROBOTICA

In un precedente articolo abbiamo introdotto il tema del foodtech (https://www.bivo.it/trend-mondiali-nellinnovazione-alimentare-introduzione/), facendo un breve riassunto di quali sono i principali ambiti in cui le imprese alimentari più innovative al mondo stanno lavorando.

Prima di iniziare ti ricordiamo che noi di Bivo abbiamo sviluppato l’unico Complete Food Made in Italy, un alimento completo e bilanciato, totalmente naturale e pronto in 30 secondi. Curioso di provarlo? Vai al seguente link:

www.bivo.it/prodotti

Parliamo in questo articolo di robotica applicata al mondo dell’alimentazione. In due precedenti articoli abbiamo discusso già di macchine intelligenti in grado di rivoluzionare il mondo del food, in particolare quando abbiamo approfondito le potenzialità dei droni applicate alla consegna a domicilio del cibo e del 3d printing applicato alla cucina (trovate il tutto nella sezione “Innovazione alimentare” del nostro blog). 

Il punto di vista che vogliamo darvi in questo articolo è differente perchè riguarda i robot che andranno ad automatizzare le azioni più ripetitive della filiera alimentare: dalla produzione delle materie prime, alla produzione industriale, al contatto diretto con il consumatore. In tutti i settori l’automazione andrà a sostituire il lavoro ripetitivo compiuto oggi dagli operatori. E’ solo questione di tempo: diversi studi indicano che nel giro di soli 20 anni quasi metà dei mestieri ora esistenti verranno automatizzati e saranno svolti da robot o bot (hardware e software).

Già ora l’impatto della robotica è forte nel mondo del food (pensiamo solamente alle linee produttive automatizzate della maggior parte dei cibi industriali) ed è destinata ad aumentare esponenzialmente nei prossimi anni. La conseguenza sarà, se ci limitiamo all’ambito della produzione industriale, un aumento dell’efficienza produttiva, una diminuzione degli errori e degli sprechi ed in generale un abbassamento del costo marginale di produzione.

Vi facciamo un esempio per capire meglio di cosa stiamo parlando. Come spesso capita i nuovi trend nascono in Silicon Valley, come è avvenuto nel caso dei Complete Food, la categoria di prodotti di cui l’italianissimo Bivo fa parte. Torniamo però alla robotica per parlare di una startup di San Francisco: Creator  (http://creator.rest/?/). Si tratta di una macchina in grado di preparare e cucinare diversi tipi di hamburger in maniera totalmente autonoma, a partire dalle materie prime di base. Il costo al consumatore, pur considerando l’elevata qualità delle materie prime utilizzate, è di appena 6 Dollari, inferiore agli altri hamburger venduti nei negozi della stessa città (San Francisco è una delle città più care al mondo!). Il motivo è semplice: non serve personale per preparare un piatto, la macchina pensa a tutto. Se vuoi vedere Creator in azione qui un recente video su Youtube: https://www.youtube.com/watch?v=5TBnwh7U1AU.

Spaventati? Vedremo cosa ci riserverà il futuro.

Ma non disperiamo: per ogni lavoro ripetitivo che verrà sostituito dalla macchine se ne creeranno di nuovi, più creativi e che le macchine (per ora) non potranno riprodurre.

Altre fonti:

The Economist – The future of jobs – The onrushing wave https://www.economist.com/briefing/2014/01/18/the-onrushing-wave